Shiatsu: Punti Notevoli

 

Ciascun meridiano principale possiede un certo numero di punti aventi proprietà fisiologiche e fisiopatologiche particolari. Fra questi punti, i punti chiamati "Su antichi" sono i più importanti ed i più impiegati: essi costituiscono in effetti la base per la manipolazione dell'energia.

 

Definizione

Ciascun meridiano principale (M.P.) possiede, alla sua estremità distale, cinque punti notevoli, chiamati punti "Su antichi". Questi punti hanno la proprietà di riflettere nel M.P., i ritmi dell'ambiente esteriore, cioè l'evoluzione delle stagioni. La posizione distale di questi punti spiega la loro sensibilità alle variazioni dell'ambiente esteriore.

  1. Questa posizione distale dei meridiani principali (fra il gomito e le dita, o fra il ginocchio e le dita dei piedi) è molto superficiale in confronto al rimanente del meridiano principale, dunque in stretto rapporto con l'esteriore.
  2. Sappiamo d'altra parte che l'energia Yong circola per differenza di potenziale (d. d. p.) Yin-Yang e, principalmente, per d. d. p. tra il petto (polo Yin) e la testa (polo Yang) e che per contro,le zone distali (piede e mano) sono delle zone di transizione, dove l'energia cambia di polarità e dove si realizza un equilibrio Yin-Yang.

 

Così: A livello delle zone centrali, l'energia, fortemente Yin o fortemente Yang, sarà poco influenzata dalle variazioni dell'ambiente esteriore. Per contro a livello delle zone distali, l'equilibrio delicato Yin-Yang sarà fortemente influenzato dalle variazioni cosmiche.

 

PUNTI "IU" e "Mo"

L'uomo fra il Cielo e la Terra, microcosmo nel macrocosmo, è interamente retto dalla dialettica Inn (organi) oppure Yang (visceri) nella loro funzione gli uni in rapporto agli altri, possiedono ciò non di meno ciascuno per proprio conto una polarità Inn ed una polarità Yang.

Lo Yin è interno, lo Yang è esterno.

Se noi consideriamo i caratteri primi delle faccie anteriori e posteriori dell'uomo nel feto (torace - addome, dorso e lombi), constatiamo che la faccia anteriore (torace e addome) è all'origine interna e quindi Inn, mentre la faccia posteriore (dorso e lombi) esterna, e quindi Yang, nel feto arrotolato.

Appare quindi logico che, per ogni organo o viscere, la sua polarità Inn si esprime a livello del torace e dell'addome, e la sua polarità Yang, a livello del dorso e dei lombi. E' a questa logica che risponde il sistema dei punti "Iu" e "Mo".

Questi sono dei punti in cui emergono dei fini capillari che, dalla profondità, vengono direttamente dall'organo alla pelle.

Essi sono organizzati secondo una disposizione metamerica nel piano orizzontale contenente il viscere od organo considerato.

I punti "Iu" appartengono alla branchia interna del meridiano principale della vescica.

I punti "Mo", ai meridiani principali Yin del torace e dell'addome così come al meridiano curioso Jenn-Mo.

 

PUNTI "TSRI"

I Punti TSRI servono a sbloccare l'energia la cui circolazione è stata fermata dall'energia perversa.

 

PUNTI CHIAVE

Essi aprono i meridiani curiosi, e permettono cosi di trattarli con l'intermediazione dei punti dei M.P. PUNTI FINESTRA DEL CIELO Sono situati alla testa ed al collo, e provocano un'accelerazione della salita dell'energia verso la testa.

 

PUNTI "ROE"

Agiscono su di una funzione particolare dell'organismo.

 

PUNTI "HO" AD AZIONE SPECIALE

Sono tre ed agiscono potentemente sui disturbi dei meridiani principali di GI., IT. e TR.