Medicina Tradizionale Cinese: checkup fegato e cistifellea


L'elemento: il legno;
Il clima:
il vento;
Il sapore
: agro-acido


Il fegato è yin e la cistifellea è yang.

Quando c'è un disequilibrio tra questi due organi si manifesta al livello psicofisico una collera irrefrenabile con scoppi di ira anche del tutto ingiustificati e il carattere diventa aggressivo. Può subentrare come stato cronico una forma di malcontento e di irritazione.
L’erba cinese consigliata è la qing pi, che ha un'azione antinfiammatoria, analgesica e tranquillante. Aiuta a far "circolare" l'energia del fegato e a fluidificare la bile. Si può assumere tutte le sere durante le due settimane iniziali della primavera e dell'autunno, sotto forma di decotto. La dose è di 2-4 grammi in mezzo litro di acqua.

Per il fegato

- Per un mese, prima di colazione e cena, bere un bicchiere di acqua minerale naturale con venti gocce di estratto di tarassaco. Questa pianta a far riprendere al fegato la sua regolare funzionalità.
- Dopo cena preparare una tisana con un pizzico di finocchio e uno di anice.
- Seguire uno stile di vita il più possibile sano e non bere alcolici. Evitare anche di diluire il vino con l'acqua con l'idea che così faccia meno male. Gli effetti sono gli stessi, perché quello che conta è la quantità di alcol che viene bevuta.

Per la cistifellea

- La sera per aiutare la cistifellea a "lavorare" bene, sdraiarsi su un fianco nella posizione fetale, cioè con le gambe accostate al corpo.
- Ridurre drasticamente il lavoro della cistifellea: niente latte, formaggio, pietanze fritte in genere, dolci, caffè, alcolici e preferire riso condito  solamente con l'olio d'oliva crudo, pesce o carne bianca al vapore, acqua minerale naturale, caffè d'orzo.
- Bere tutte le sere per un mese una tisana di foglie di boldo.

Chi ha la prevalenza di questi due organi ha dalla sua tutte le reazioni istintive di difesa ed è quindi in grado di fronteggiare ogni difficoltà stando in attacco. Ha anche una bontà disinteressata, oltre ad essere una persona decisamente estroversa e disponibile ai contatti. Dall'altro lato però ci sono la malinconia, la tristezza, inquietudine, gli affanni che possono dare segno di se e in modo esagerato in caso di disequilibrio.